Speakers

Piergiorgio<br/>Odifreddi

Piergiorgio
Odifreddi

BEAUTY

Matematico

Piergiorgio Odifreddi (1950) ha studiato matematica in Italia, Stati Uniti e Unione Sovietica, insegnato logica matematica presso l'Università di Torino e la Cornell University (Usa), e collaborato con La Stampa, Repubblica e Le Scienze.
Nel 2011 ha vinto il Premio Galileo per la divulgazione scientifica, e i suoi libri divulgativi più noti sono Le menzogne di Ulisse (2004) sulla logica, C'è spazio per tutti (2010) sulla geometria, e Il museo dei numeri (2013) sull'aritmetica.  
E' autore di noti best-seller che hanno diviso i lettori tra gli ammiratori e i detrattori, quali Il Vangelo secondo la Scienza (1999), Il matematico impertinente (2005), Perché non possiamo essere cristiani (2007) e Il dizionario della stupidità (2016). 
Dopo aver scritto un libro in forma di lettera aperta a Benedetto XVI nel 2011, ne ha ricevuto una lunga risposta pubblica nel 2013, e ha pubblicato con il papa emerito Caro papa teologo, caro matematico ateo (2013). Il suo ultimo libro è La democrazia non esiste (2018). 

Mathematician

He studied Mathematics in Italy, USA and Soviet Union. He taught maths logic at the University of Turin and at Cornell University (USA). He collaborated with the newspapers La Stampa, La Repubblica and with the magazine Le Scienze.
In 2011 he won the Prize Galileo for the dissemination of scientific knowledge. His most famous books are “Le menzogne di Ulisse” (2004) about logic, “C’è spazio per tutti” (2010) about geometry and “Il museo dei numeri” (2013) about arithmetic.
He’s the author of best-sellers such as “Il Vangelo secondo la scienza” (1999), “Il matematico impertinente” (2005), Perchè non possiamo essere cristiani” (2007) and “Il dizionario della stupidità” (2016). These publications are known for splitting his readers between fans and opponents.
He wrote a book in the form of an open letter to Pope Benedict XVI in 2011 and obtained a public response in 2013 and published a the book “Caro papa teologo, caro matematico ateo” in 2013.
His last publication is “La democrazia non esiste” (2018).